Pelle screpolata tra le dita dei piedi? È un fungo!!

Pelle screpolata tra le dita dei piedi? È un fungo!!

Il piede d’atleta, o tinea pedis, è un’infezione fungina che agli esordi si manifesta tra le dita dei piedi con piccole lesioni o un’eruzione cutanea squamosa che potrebbe essere scambiata con un eczema.

Il piede d’atleta è molto contagioso, tale contagio può avvenire tramite contatto con frammenti di pelle che si disperdono negli ambienti comuni.

Tra i SINTOMI, il più frequente è il prurito, che solitamente peggiora dopo avere tolto le calzature. Può esserci rossore. Se trascurate, le lesioni possono provocare bruciore ed estendersi o diventare più profonde, talvolta anche sanguinanti. Il disturbo può essere associato anche alla formazione di vesciche ed interessare la pianta del piede, scatenando un fastidio intenso al paziente, soprattutto al momento di camminare.

Fattori di rischio

  • persone i cui piedi sono soggetti ad eccessiva sudorazione
  • indossare frequentemente calze umide o scarpe strette;
  • condividere effetti personali come asciugamani o vestiti;
  • camminare a piedi nudi in aree pubbliche dove l’infezione può diffondersi, come spogliatoi, saune, piscine, bagni e docce comuni.
  • presenza di malattie autoimmuni, diabete e carenza di difese immunitarie

Perché è importante non trascurare il piede d’atleta?

Perché la micosi attacca lo strato esterno del derma e arrivando in profondità può lasciar entrare e lasciarsi diffondere delle infezioni, raramente possono insorgere reazioni allergiche. Infine la micosi può interessare anche le unghie delle dita rendendole fragili e scolorite, e provocare ispessimento e secchezza della zona plantare e laterale del calcagno.

Prevenzione:

Ecco alcuni suggerimenti per ridurre il rischio di contrarre l’infezione:

  • asciugare bene i piedi, specialmente tra le dita;
  • cambiare le calze regolarmente;
  • indossare scarpe leggere e ben ventilate ed evitare scarpe fatte di materiale sintetico, come vinile o gomma;
  • non indossare lo stesso paio ogni giorno, in modo da lasciare asciugare le scarpe dopo ogni utilizzo;
  • indossare sandali o scarpe impermeabili in piscina o nelle docce e spogliatoi.
  • Tenere corte e pulite le unghie dei piedi
  • Usare un sapone delicato o antimicotico
  • Effettuare pediluvi con estratti disinfettanti o con bicarbonato
  • Cospargere i piedi con una polvere antimicotica prima di indossare i calzini
  • Spruzzare un disinfettante nelle scarpe

Curare la tinea pedis

Solitamente non è necessario rivolgersi al medico, tranne nel caso in cui i trattamenti farmacologici non abbiano prodotto risultati o in cui ci siano screpolature profonde sanguinanti o con pus. Si utilizzano pomate o spray o polveri antimicotici.

Tra i rimedi naturali i più utilizzati sono il bicarbonato di sodio, l’acqua ossigenata e il tea tree oil. Fra i rimedi omeopatici sono consigliati i granuli di Arsenicum Album e Ranunculus Sceleratus diluiti alla 5 CH, da associare in caso di prurito intenso, con Graphites alla 7CH. Il piede d’atleta se ben curato guarisce in media in 4-5 settimane ma è facilmente soggetto a recidive per cui è consigliabile attenersi alle norme igieniche preventive indicate sopra. Per consigli ed informazioni più dettagliate rivolgetevi a noi farmaciste!!

Dott.ssa Gioia Viola

VIENI A TROVARCI

mappa farmacia villa fulvia